Comune di Pavia di Udine

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




                                                  TARES - TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SERVIZI
                                                                       informativa anno 2013

Dal 1° gennaio 2013, con D.L. 6 dicembre 2011 n.201 convertito in Legge n. 214/2011, la TARSU (tassa rifiuti solidi urbani) è stata sostituita dalla TARES (tributo comunale sui servizi).

La Tares era una tassa finalizzata alla copertura integrale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti, e comprendeva anche un’addizionale da versare allo Stato per la copertura dei servizi indivisibili (manutenzione strade, illuminazione pubblica, etc.).
Il nuovo tributo è stato riscosso nel corso del 2013, in due rate, con scadenza 31 dicembre 2013 e 28 febbraio 2014 e comprendeva anche la maggiorazione per i servizi indivisibili, pari a € 0,30 per metro quadrato, di competenza dello Stato.

Si segnala che il prelievo ha inciso in misura diversa rispetto alla Tarsu, in quanto per le utenze domestiche è stato calcolato anche tenendo conto del numero di occupanti l’abitazione, mentre per le utenze non domestiche il fattore più rilevante è costituito dalla categoria di utenza e dalla potenziale capacità produttiva di rifiuti.

La TARES è stata sostituita dalla TARI in vigore dall'1/1/2014.

La norma ha previsto due forme di pagamento: modello F24 o bollettino postale.
Il Comune ha provveduto ad inviare a tutti i contribuenti i modelli di pagamento F24 precompilati con gli importi dovuti, in tempo utile per il pagamento della prima rata.

Le superfici dichiarate ai fini Tarsu sono state utilizzate anche per la Tares, mentre con l’adozione del Regolamento sono state definiti alcuni elementi di dettaglio, come ad esempio le riduzioni, i termini e le modalità per le dichiarazioni.