Comune di Pavia di Udine

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




 

TARI (tassa sui rifiuti) 2017 

  • le tariffe TARI vigenti sono quelle approvate per l'anno 2017 con atto consiliare n. 13 del 30/3/2017.
  • il Comune provvede ad inviare ai contribuenti tenuti al pagamento entro la scadenza dell'acconto i modelli di pagamento precompilati con il prospetto di calcolo, pertanto non è necessario procedere a calcoli e versamenti in autotassazione. Il pagamento con modello F24 può essere effettuato agli sportelli bancari o postali o in via telematica (forma obbligatoria per i titolari di partita I.V.A.). Se entro le scadenze indicate non è pervenuto alcun invio o se ci sono delle variazioni nel corso dell'anno non ancora recepite nel calcolo o per ogni altra modifica ai dati indicati nel prospetto di calcolo inviato è necessario contattare l'Ufficio Tributi per l'aggiornamento della banca dati ed il ricalcolo del tributo.
  • il mancato rispetto del termine di pagamento comporterà l'emissione di un avviso di accertamento con contestuale irrogazione delle sanzioni e degli interessi previsti dal vigente regolamento comunale.

 

 

Altre Informazioni:

La Tassa è dovuta sia dalle utenze domestiche che da quelle economiche che occupino o conducano locali o aree scoperte operative a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.

Viene calcolata tenendo conto dei metri quadrati dei locali e aree e, per le utenze domestiche, anche del numero degli occupanti.

Per il calcolo si utilizzano le superfici dichiarate o accertate ai fini TARI e, se non modificate, quelle già applicate ai fini Tarsu e TARES. 

 

La denuncia TARI di inizio occupazione, variazione o cessazione delle unità immobiliari deve essere presentata o trasmessa entro 60 giorni dall’evento via posta, fax  (0432/646119) o PEC (comune.paviadiudine@certgov.fvg.it) all’Ufficio Tributi del Comune.

La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi a quello di inizio dell’occupazione qualora le condizioni di assoggettamento alla TARI siano rimaste invariate. In caso contrario l’utente è tenuto a denunciare entro il  termine di 60 giorni e nelle medesime forme, ogni variazione relativa ai locali e aree, alla loro superficie e/o destinazione.

Le modifiche inerenti alle caratteristiche dell’utenza (aumento e/o diminuzione di superficie, variazione di componenti, modifica delle condizioni di agevolazioni/riduzioni, diversa tipologia di attività, ecc.) che comportino variazioni della tassa in corso d’anno, devono essere comunicate e verranno conteggiate nella tariffazione successiva  mediante conguaglio compensativo.

Le persone fisiche iscritte all’anagrafe della popolazione residente non hanno obbligo di presentazione la denuncia di variazione limitatamente ai mutamenti di composizione della famiglia anagrafica, perché rilevati d’ufficio. Nel caso di occupazione in comune di un fabbricato, la dichiarazione può essere presentata da uno solo degli occupanti. Nel caso di decesso dell’intestatario, in mancanza di comunicazione di variazione dell’utenza, l’obbligazione tributaria sarà trasferita d’ufficio al nuovo intestatario della scheda famiglia o, se mancante, agli eredi.

 

Per maggiori indicazioni e per l’informativa sul metodo di calcolo potrà rivolgersi all’ufficio tributi tel. 0432646141/140, aperto il lunedì e martedì dalle 9,30 alle 12,30 e il giovedì dalle 16,00 alle 18,00 o consultare il sito: www.comune.paviadiudine.ud.it