Comune di Pavia di Udine

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Pavia di Udine > Cultura > Le ville > Villa Porcia

VILLA PORCIA - PAVIA DI UDINE

Villa Porcia appartiene ai conti Antonio e Fabio Beretta che la ereditarono dal conte Antonio di Porcia e Brugnera, avvocato della chiesa di Concordia nel 1120 e nel 1140. Quest'ufficio é una testimonianza dell'alta della nobiltà del casato e della potenza dei suoi mezzi economici e militari.
La famiglia discende dai Porcia di Prata, che erano comites et liberi, cioè avevano ricevuto il beneficio prima del 1077 quando il Patriarca di Aquileia era soltanto un feudatario e lo stato patriarcale doveva ancora nascere. Nella doppia qualità di comites et liberi occuparono il primo posto nel Parlamento friulano e di conseguenza avevano obblighi superiori a quelli degli altri castellani nei confronti dello stato patriarcale.
L’abitazione di Pavia risale al sedicesimo secolo e filtra gli schemi dell’architettura gentilizia di campagna entro un’impaginazione scarna, assai nitida e luminosa. La facciata è chiusa sul lato destro dal braccio allungato del rustico e sul lato sinistro da un corpo più basso abitato dalla servitù.
Il complesso architettonico si affaccia su una vasto giardino occupato da un immenso parterre verde interrotto unicamente dalle rose di un’aiuola centrale.